Abitare la musica. Cantare L’architettura.

logo_huge1

Il progetto nasce da un’indagine sull’architettura virtuale che è stato oggetto della mia tesi di laurea magistrale in scenografia televisiva e cinematografica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera-Milano nel 2012, che in seguito ha incontrato i miei studi musicali di canto lirico presso il conservatorio e quelli musicologi in Ca’ Foscari, dando origine all’ultima tesi di laurea magistrale in “Musica e Arti Performative” col titolo: Abitare la Musica. Cantare l’Architettura.

È un lavoro di ricerca che parte dall’esperienza, filtra gli elementi assimilati per mezzo della curiosità e arriva a formulare ipotesi di carattere generale. L’esperienza personale, affinché non sia soltanto il frutto di un percorso socratico utile ma fine a se stesso o troppo soggettivo, è sostenuta da un’occasione oggettiva quale il Festival della Biennale e da un metodo di ricerca che comprende un sistema di studio dell’adozione di uno strumento e un altro sui bisogni dell’individuo, che svolgono la funzione di guida dall’inizio alla fine.

vai al sito